Archivio | Religione RSS feed for this section

La cultura retrograda

29 Ago

Incredibile.
E’ incredibile lo schifo delle pubblicità italiane, senza alcuna inventiva e senza nessun pudore, nè tantomeno rispetto.
E’ incredibile che tutto questo non indigni nessun*, se non pochissimi attenti.
E’ incredibile il fascismo imperante, la semi-dittatura che sta sterminando milioni e milioni di persone, di famiglie, di donne.
Sembra quasi che la massoneria sia ritornata con il Vaticano al comando, chè deve sapere quanto ribrezzo mi fa.
Invece gli italiani si preoccupano delle partite di calcio, del campionato che (oddio che palle) a settembre comincia. Della tessera del tifoso, dello stadio. In fondo – leggevo l’altro giorno su una vignetta della Settimana Enigmistica – cosa vuoi guardare? Un gruppo di milionari che si contendono una palla piccola.
Nel frattempo l’Italia è ignara delle donne ammazzate ogni giorno, stavolta è capitato proprio dalle mie parti, chiaramente non si sa il motivo, e come sempre, probabilmente non si saprà mai.
Nel frattempo giorni fa, in politica (hanno tempo da perdere) si dibatte per conferire la laurea ad un razzista ignorante e bigotto con un figlio altrettanto ignorante al momento al potere.
Nel frattempo Gheddafi organizza il remake di 200 hostess per 80€ netti ciascuno, per un incontro “culturale” su lezioni del Corano. Le donne devono essere di bell’aspetto e eleganti, niente scollature eccessive o minigonne, mi raccomando.
Qualcuno mi spiega perchè solo in Italia vedo queste cose?
In campo “scientifico” invece ogni giorno partoriscono ricerche sessiste e soprattutto fasulle, alle quali solo creduloni e morti di figa potrebbero erroneamente credere. Ci si chiedeva: e se la donna in questione è brutta? O ancora: e noi donne cosa dovremmo guardare? A quest’ultima domanda è stata data un’esauriente risposta da Ladyradio:
Clicca qui.

😀

Sentite a me, alle prossime elezioni non votate. Ci vorrebbe un’astensione di massa per annientare tutta questa merda.

Annunci